Oil & Gas

What we do

I nostri team esperti nell’Oil & Gas coniugano l’esperienza globale ai propri approcci per raggiungere risultati importanti a vantaggio del cliente.

I nostri experience center sono a disposizione dei clienti in Nord America, Sud America, Europa, Medio Oriente, Asia e Australia. Supportiamo decisioni cruciali a vasto raggio dalle funzioni strategiche ed operative, dalla strategia della business unit e gestione della supply chain all’organizzazione e IT.

Aiutiamo le società coinvolte in diversi sub-settori dell’industria Oil & Gas, tra cui:

  • Esplorazione e produzione di Oil & Gas convenzionali e non
  • Midstream
  • Refining e Marketing
  • Oil field service
  • Equipment manufacturing

Per maggiori dettagli sull’operato di Bain relativamente a generatori e distributori di energia, è possibile consultare il capitolo Utilities & Alternative Energy

Il nostro Gruppo di Private Equity e gli esperti in M&A possono aiutare il cliente a valutare le operazioni potenziali mediante due diligence realizzando M&A e integrazioni post-fusione.

La nostra prospettiva

Bain lavora a fianco di compagnie dell’Oil & Gas a tutti i livelli per valutare i rischi e le opportunità propri del settore e sviluppare soluzioni che producano risultati valevoli e duraturi.

Una delle chiavi del successo è identificare l’attuale domanda energetica e l’orientamento delle sorgenti. Secondo il nostro punto di vista, le compagnie sarebbero meglio posizionate se considerassero i seguenti 3 punti principali:

Puntare a nuove frontiere richiede innovazione e investimenti in risorse umane. Riserve in crisi ed aumento nei consumi, variazioni nelle regole, il potere economico e cambiamenti nella distribuzione delle risorse, nuove sfide geologiche, instabilità politica locale e preoccupazioni ambientali, hanno spinto le società ad esplorare frontiere geografiche e concentrare lo sviluppo tecnologico a lungo termine su alternative carburante-fossile, includendo energia nucleare, a pile, eolica e idroelettrica.

Le compagnie petrolifere e del gas dovrebbero avere come principale obiettivo una leadership innovativa e talentuosa. Le compagnie che emergono da leader saranno quelle che selezionano, sviluppano e dirigono scienziati qualificati ed ingegneri verso quegli sviluppi tecnologici necessari per essere competitivi nello scenario in evoluzione.

I governi che abbracciano soluzioni di mercato, renderanno le loro nazioni più competitive. Nel tempo possiamo aspettarci vincitori e perdenti con effetti diversi sull’andamento dello sviluppo dei rispettivi paesi. E’ probabile che ogni potenziale fonte energetica diventi ad un certo punto necessaria. I governi che sono aperti a tutte le fonti energetiche ne favoriscono lo sviluppo. Devono anche controllare gli sviluppi ambientali giustificati scientificamente ed economicamente, mantenere ambienti commerciali e fiscali stabili nel settore energetico e dare priorità alla formazione dei giovani nelle relative discipline.

Se da una parte è necessario trovare e produrre derivati del petrolio, dall’altra le aziende leader devono mettere a frutto le attuali riserve. L’industria petrolifera è chiamata ad affrontare la concorrenza di fonti energetiche alternative e potenzialmente sovvenzionate. Il compito non è tanto quello di trovare e produrre petrolio più efficacemente, ma con lo sviluppo delle fonti alternative, l’industria deve assicurare che ogni molecola di petrolio crei il massimo valore aggiunto in termini economici.