Press release

Black Friday (e Natale): la metà degli italiani prevede di spendere meno dell’anno scorso

Black Friday (e Natale): la metà degli italiani prevede di spendere meno dell’anno scorso

Il 90% degli italiani è decisamente preoccupato per l’aumento senza precedenti del costo della vita. L’80% è in apprensione per il cambiamento climatico e la guerra tra Russia e Ucraina, con i giovanissimi che hanno dubbi sul nuovo Governo e, non ultimo, il contesto lavorativo.

  • novembre 21, 2022
  • Tempo di lettura min.

Press release

Black Friday (e Natale): la metà degli italiani prevede di spendere meno dell’anno scorso
  • Gli italiani sono sempre più preoccupati per il contesto ambientale ed economico: spenderanno circa 260 euro durante le festività, più gli uomini che le donne
  • Abbigliamento, food e bevande, prodotti per la cura della persona (per le donne) o elettronica (per gli uomini): ecco le principali categorie di shopping durante il Black Friday, ma si spenderà decisamente meno che nel 2021
  • In crescita solamente i libri, prodotti per la casa e soprattutto viaggi e vacanze a cui, dopo due anni di chiusura, sembra non si rinunci più, privilegiando l’Italia (sei italiani su dieci)

MILANO— 21 novembre 2022— Il 90% degli italiani è decisamente preoccupato per l’aumento senza precedenti del costo della vita. L’80% è in apprensione per il cambiamento climatico e la guerra tra Russia e Ucraina, con i giovanissimi che hanno dubbi sul nuovo Governo e, non ultimo, il contesto lavorativo. Questo clima di forte preoccupazione si traduce in una significativa riduzione della disponibilità di spesa per queste imminenti festività, in tutte le fasce di reddito, eccezion fatta per i più abbienti, unico segmento in decisa controtendenza (il 60% dichiara che spenderà di più dello scorso anno).

Queste le principali evidenze che emergono dalla prima edizione dell’Italy Shopping Outlook di Bain & Company Italia, realizzato in collaborazione con Toluna analizzando le abitudini di consumo di oltre 1000 consumatori, e che offrirà un osservatorio permanente durante le principali festività dell’anno.

“Il 58% degli intervistati sfrutterà decisamente già il periodo del Black Friday per le spese natalizie”,spiega Andrea Petronio, Senior Partner e Responsabile della practice Retail di Bain & Company in Italia. “Gli uomini spenderanno di più delle donne (circa 280 euro, contro i 234 della popolazione femminile) e la generazione dei “Boomer” sarà come sempre la più generosa viste le maggiori disponibilità economiche”.

Per il Black Friday, le categorie che troviamo in cima alla classifica sono abbigliamento, alimentari e bevande, la cura della persona (per le donne) e l’elettronica (per gli uomini), sempre però con preventivi di spesa in decisa riduzione rispetto al 2021. In controtendenza invece il segmento dei libri, prodotti per la casa e, soprattutto i viaggi e le vacanze (con il 65% degli italiani che preferirà stare in patria).

Tra i criteri che guidano la scelte di spesa degli italiani, la sostenibilità di prodotti ed esperienze - spinta anche dalle crescenti preoccupazioni per l’ambiente - risulta al primo posto (45% degli intervistati), ma questo si scontrerà con la sempre più marcata esigenza di ricorrere a primi prezzi, marchi del distributore e, in generale, prezzi scontati.

“In termini di canali, invece, lo shopping avverrà sempre con prevalenza direttamente presso negozi fisici - per la metà degli italiani - ricorrendo agli specialisti on line nel 20% dei casi con, infine, una decisa crescita di modalità “omnicanale” per un terzo degli intervistati”, conclude Petronio.

Contatti per i media:

Orsola Randi (Milano) — Email: orsola.randi@bain.com Tel: +39 339 327 3672

A proposito di Bain & Company

Bain & Company è l’azienda di consulenza globale che aiuta le aziende change-makers più ambiziose a definire il proprio futuro. Con 64 uffici in 39 paesi, lavoriamo insieme ai nostri clienti come un unico team con un obiettivo condiviso: raggiungere risultati straordinari che superino i concorrenti e ridefiniscano gli standard del settore. L’approccio consulenziale di Bain è altamente personalizzato e integrato e, grazie alla creazione di un ecosistema di innovatori digitali, assicura ai clienti risultati migliori e più duraturi, in tempi più brevi. Il nostro impegno a investire oltre 1 miliardo di dollari in 10 anni in servizi pro bono mette il nostro talento, la nostra competenza e le nostre conoscenze a disposizione delle organizzazioni che affrontano le sfide di oggi in materia di istruzione, equità razziale, giustizia sociale, sviluppo economico e ambiente. Fondata nel 1973 a Boston, in Italia ha celebrato il trentennale nel 2019: la sua approfondita competenza e il portafoglio di clienti si estendono a ogni settore industriale ed economico e in Italia la rendono leader di mercato.