Press release

Saldi: meno spese per gli italiani, budget a 120 euro

Saldi: meno spese per gli italiani, budget a 120 euro

Dal terzo episodio dell’Holiday Shopping Outlook di Bain & Company Italia è emerso che il 40% degli italiani ha dichiarato di aver speso o di voler spendere meno rispetto all’anno precedente.

  • gennaio 19, 2023
  • Tempo di lettura min.

Press release

Saldi: meno spese per gli italiani, budget a 120 euro
  • Nel Sud Italia si spenderà leggermente di più (124 euro, in particolare Sicilia e Campania), meno nel Centro Italia (111 euro)
  • Settori: l’abbigliamento risulta il settore merceologico preferito (87%), seguito da beni alimentari (34%) e prodotti per la cura della persona
  • Il contesto preoccupa: il 43% degli italiani ha già ridotto le proprie spese e un consumatore su tre prevede di fare lo stesso nel breve termine: risparmi soprattutto su ristorazione, abbigliamento, regali, vacanze e beauty

MILANO, 19 gennaio 2023 — Si riducono le prospettive di spesa dei consumatori italiani durante i saldi invernali rispetto allo scorso anno: il 40% degli intervistati dichiara di aver speso o voler spendere meno rispetto all’anno precedente, tendenza generalizzata per uomini e donne, con le generazioni più “anziane” (Boomers e Gen X) in testa (rispettivamente 54 e 45%). Il budget di spesa medio previsto si attesta sui 120 euro (123 euro per gli uomini, e 115 per le donne), con un gap contenuto tra le diverse generazioni. La riduzione delle spese per i saldi invernali coinvolge maggiormente i consumatori della fascia di reddito bassa, mentre le giovani generazioni ne approfitteranno maggiormente (Gen Y e Millennials).

Queste le principali evidenze che emergono dal terzo episodio dell’Holiday Shopping Outlook di Bain & Company Italia, realizzato in collaborazione con Toluna analizzando le abitudini di consumo di oltre 1000 consumatori, e che offre un osservatorio permanente delle spese dei consumatori del Paese durante le principali festività dell’anno.

“Gli acquisti dei consumatori del nostro Paese, durante i saldi invernali, hanno guardato soprattutto a prodotti ad uso personale (64%), indipendentemente dalle fasce d’età. L’abbigliamento riveste la «parte del leone» tra i settori merceologici preferiti (87%), seguito da alimentari (34%). Tra le preferenze, l’abbigliamento è scelta comune tra tutte le generazioni; spiccano poi giochi e videogiochi per la Generazione Z e i Millennials, mentre i prodotti per la cura della persona spopolano tra i Boomers. L’online risulta il canale scelto dai più”, spiega Andrea Petronio, Senior Partner e Responsabile della practice Retail di Bain & Company in Italia.

In termini di canali, l’e-commerce è utilizzato soprattutto per i settori dell’elettronica, giochi e videogiochi, mentre su abbigliamento e alimentari prevalgono i canali tradizionali.

“L'aumento del costo della vita è la principale criticità dietro questo trend in tutta Europa, con un tasso di preoccupazione particolarmente elevato per il nostro Paese”, prosegue Petronio. “In Italia, quasi un consumatore su due (42% degli intervistati) dichiara avere disponibilità di spesa solo per i beni essenziali ma non per quelli «non essenziali», o per risparmiare: è la percentuale più elevata tra i principali Paesi europei”.

In questo contesto, il 13% degli italiani non è riuscito a pagare tutto il dovuto negli ultimi tre mesi, o è a rischio di non riuscirci. Il 43% degli italiani ha già ridotto la spesa ed un altro 31% prevede di ridurla a breve: risparmi concentrati soprattutto ristoranti, abbigliamento, regali, vacanze, beauty.

Chi ha già diminuito la propria spesa si è concentrato in larga misura sul consumo energetico / d’acqua e optato per spostamenti più economici (a piedi o in bicicletta) quando possibile. Un italiano su quattro ha deciso di rinunciare alla ristorazione, con la prospettiva di mangiare più spesso tra le mura domestiche. La ricerca evidenzia inoltre una marcata contrazione di spesa anche sui viaggi, grazie alla diminuzione del numero di vacanze, destinazioni locali e la ricerca di soluzioni meno costose. Uno su quattro risparmia anche sulla spesa al supermercato: dolci e snack le categorie principali, acquistate sfruttando le promozioni e ricorrendo maggiormente ai discount.

Contatti per i media:

Orsola Randi (Milano) — Email: orsola.randi@bain.com

Tel: +39 339 327 3672

A proposito di Bain & Company

Bain & Company è l’azienda di consulenza globale che aiuta le aziende change-makers più ambiziose a definire il proprio futuro. Con 64 uffici in 39 paesi, lavoriamo insieme ai nostri clienti come un unico team con un obiettivo condiviso: raggiungere risultati straordinari che superino i concorrenti e ridefiniscano gli standard del settore. L’approccio consulenziale di Bain è altamente personalizzato e integrato e, grazie alla creazione di un ecosistema di innovatori digitali, assicura ai clienti risultati migliori e più duraturi, in tempi più brevi. Il nostro impegno a investire oltre 1 miliardo di dollari in 10 anni in servizi pro bono mette il nostro talento, la nostra competenza e le nostre conoscenze a disposizione delle organizzazioni che affrontano le sfide di oggi in materia di istruzione, equità razziale, giustizia sociale, sviluppo economico e ambiente. Fondata nel 1973 a Boston, in Italia ha celebrato il trentennale nel 2019: la sua approfondita competenza e il portafoglio di clienti si estendono a ogni settore industriale ed economico e in Italia la rendono leader di mercato.